Dall’Argentina lettera aperta al centrodestra e al vicepremier Salvini

Dall’Argentina lettera aperta al centrodestra e al vicepremier Salvini –

Terminata da tre mesi la campagna elettorale italiana del 2022, ritengo doveroso ringraziare la coalizione di Centro Destra Salvini-Berlusconi-Meloni, in generale, e la Lega Salvini Premier, in particolare, per avermi dato la possibilità di formalizzare la mia candidatura al Senato della Repubblica, dove ho avuto la grandissima soddisfazione di ottenere in Argentina, la nazione con più elettori italiani residenti all’estero nel mondo, il record di preferenze di voto per un candidato del Centro Destra, nelle tre ultime elezioni politiche.

Nonostante non sia stato eletto, va evidenziato come sia certamente stato straordinario il risultato numerico ottenuto, in termini di voti conseguiti, che vede in Sud America un Centro Destra vincente in quasi tutti i paesi delle ripartizioni della Circoscrizione elettorale estero. I dati elettorali ottenuti sono per noi e per tutta la squadra da noi formata e organizzata in America de Sud, un motivo di vanto e di grande soddisfazione.

Questo esito elettorale, ci teniamo ad evidenziarlo, è stato il frutto di un grande lavoro di gruppo, tra la gente e con la gente nei territori, realizzato con doti di grande impegno e sacrificio, doti ben lontane dal modus operandi di chi, ancora oggi, si affida al meccanismo inqualificabile dei brogli. Una macchia, quest’ultima, che necessariamente deve essere eliminata e che allontana gli elettori all’estero dall’esercizio del loro diritto di voto.

Un modo di comportarsi, quello in precedenza indicato, che squalifica il lavoro di chi fa politica seriamente e che, oltre tutto, mette in pericolo tutti i principi democratici su cui si basa il sistema elettorale italiano. Un problema che va risolto una volta per tutte e su cui si chiede ormai da troppo tempo di prendere posizione e di adottare i più opportuni provvedimenti, visto e considerato che, se non si riformerà il voto all’estero, quasi certamente i brogli avverranno nuovamente e si ripeteranno anche in modo peggiore nelle prossime elezioni, come già accadute in quelle del 2018.

In ogni caso, il grande lavoro fatto dalla nostra squadra e tutti i voti ottenuti ci portano a definire il risultato raggiunto come storico. Nello specifico ci teniamo a dire che grazie al nostro team:

1. è stata aperta la prima sede (nella foto) della Lega Salvini Premier, e chissà di tutto il Centro Destra, fuori della penisola, strategicamente ubicata di fronte al Consolato Generale di Buenos Aires, il più numeroso nel mondo.

2. sono stati strutturati gruppi di lavoro in tutte le nove circoscrizioni consolari in Argentina: Buenos Aires, Lomas de Zamora, Moron, Mar del Plata, Bahia Blanca, La Plata, Rosario, Cordoba e Mendoza.

3. per la prima volta, sono state presentate liste del Centro Destra in tutte le nove circoscrizioni consolari in Argentina per la elezione dei COMITES nell’anno 2021 (una sorta di mini parlamento in ogni consolato italiano nel mondo), dove si sono riusciti ad ottenere ben 18 consiglieri, sui complessivi 52 conseguiti dalla Lega in tutto il mondo, e con l’eletto di Centro Destra con più preferenze al mondo, Daniel Amoroso, in Buenos Aires.

4. è stata portata avanti una eccellente campagna ed elezione politica, stabilendo una presenza del Centro Destra, solida e strutturata in America Meridionale. E sempre la squadra da noi rappresentata è stata anche attiva, con oltre 10 rappresentanti di lista, allo spoglio elettorale tenutasi alla Fiera di Roma, per poter continuare a difendere gli interessi di tutti i candidati del Centro Destra.

Tutto quanto realizzato e compiuto con risorse proprie, con orgoglio, con passione e spirito di appartenenza alla Lega ed a tutto il Centro Destra. Su queste basi, è nostro fermo intendimento proseguire nella nostra azione politica e non disperdere, in alcun modo, il grande consenso ottenuto.

Noi sappiamo perfettamente come migliorare il sistema “Italia nel Mondo”, come potenziare il Made in Italy utilizzando i COMITES/CGIE, risorsa che quasi nessun’altra nazione possiede, creando sinergie con il potente sistema delle Camere di Commercio all’estero, dell’ENIT, dell’ICE, degli Istituti Italiani di Cultura (IIC).

Infine, e sarà quest’ultima la nostra più importante e sentita battaglia, intendiamo avanzare le proposte più adeguate e funzionalmente più opportune al Parlamento in Italia, per cambiare una volta per tutte il sistema elettorale tricolore per quanto concerne il voto all’estero e per mettere definitivamente la parola fine ai brogli ed ai misfatti perpetratesi sino ad oggi.

Siamo pronti a metterci in gioco ed a continuare a lavorare per il futuro.

Gli italiani all’estero sono una risorsa straordinaria da valorizzare, oggi ancor di più ora che il tasso di natalità italiano presenta seri saldi negativi, valorizzando ed agevolando l’immigrazione di rientro, divenuta ormai indispensabile, dei tanti figli dei cittadini e degli innumerevoli oriundi in attesa di cittadinanza all’estero.

Concludiamo questa nostra lettera aperta rivolta a tutte le forze politiche di Centro destra ed in particolare della Lega, dando la nostra più totale disponibilità per continuare il grande lavoro svolto a tutt’oggi e pronti per confrontarci sui temi di riforma del voto estero e sul potenziamento del Sistema Italia, oggi che il Centro Destra è divenuto il protagonista di questa nuova stagione politica.

Buon lavoro a tutti.

Marcelo BOMRAD Delegato Lega del Dipartimento per gli Italiani nel Mondo in Argentina e Sudamerica

About Post Author